5 modi per far tornare l’ex

Ci siamo passati tutti: la nostra storia d’amore è finita. Una situazione comunissima che capita a tutte le età. Ciò che cambia di caso in caso, è il modo di reagire all’evento. La fine di una relazione d’amore spesso rappresenta una sorta di liberazione e l’avverarsi di un desiderio talvolta inconscio, altre volte si tratta di un’occasione di crescita che da l’opportunità di capire determinate cose: una relazione karmica che ci ha insegnato una lezione.

Ma ci sono casi in cui la fine di una storia d’amore equivale ad una sofferenza insopportabile. Lasciarsi quando si ama ancora è un evento difficile da superare, non tutti ci riescono, non tutti vogliono riuscirci. Soprattutto quando si è convinti che quella era la persona giusta per noi, quando si era investito tanto nella relazione in particolare in termini di sogni e speranze. In questi casi, quando la sofferenza diventa quasi debilitante, quando si è convinti che, quello che al momento è il nostro ex, è colui con il quale vogliamo stare, allora si deve agire per fare tornare l’ex.

Come? I modi sono tanti e diversi e cambiano anche a seconda del motivo per il quale la storia è finita. Forse l’ex non era più innamorato? Oppure la storia d’amore mancava di passione, l’ingrediente fondamentale troppo spesso omesso nella ricetta? Si è introdotta una terza persona che ha scombussolato l’equilibrio della coppia portandola al declino? O, ancora, l’ex è entrato in una sorta di crisi esistenziale?

Ecco 5 modi per fare tornare l’ex

In base al motivo che ha portato alla rottura si può pensare al metodo di azione per fare tornare la persona amata.

Fare tornare l’ex pensando a sé stessi.

Un sano egoismo talvolta produce effetti davvero sorprendenti, compreso il ritorno di un ex. Se ci si focalizza sul proprio malessere, sul proprio dolore, non si fa altro che aumentare le negatività attorno a noi. Ne conseguono effetti nocivi che si ripercuotono sotto tutti gli aspetti: fisico, psicologico, sociale. Certo i sentimenti, anche quelli negativi, vanno accolti ed elaborati.

Ma il pessimismo, la tristezza, il dolore, a lungo andare portano alla depressione. La depressione porta all’isolamento: si sta in casa, non si ha voglia di uscire, né di vedere gente. Questo provoca una mancata produzione di serotonina che, a sua volta, aumenta la depressione. Si entra quindi in un circuito senza uscita. Sotto l’aspetto fisico una persona infelice e depressa è sicuramente meno piacente rispetto ad una persona felice. Questo perché la produzione di serotonina è strettamente collegata alla fame ed al sonno. Quando si è depressi si tende ad ingrassare a dormire meno. Ne risentono linea, pelle, capelli. Si finisce per non piacersi, per non uscire di casa e di precludersi la possibilità di incontrare gente oltre a quella di riconquistare l’ex. Pensare a sé stessi, curare il proprio aspetto, curare le relazioni sociali è quindi un ottimo modo anche per fare tornare un ex. Se non ci si sente ci si deve sforzare almeno i primi tempi: poi verrà naturale prendersi cura di sé stessi e mettere in atto tutti i presupposti affinché si possa riconquistare l’ex.

Fare tornare l’ex con la magia

La magia come gli oroscopi rientrano in quelle cose per cui di primo acchito nessuno ci crede ma alla fine in molti si rivolgono al mistero. Non c’è nulla di male nel rivolgersi ai rituali magici per avere un aiuto nelle situazioni. E questo vale anche nelle questioni di amore. Certo non bisogna abusarne e neppure agire con leggerezza, soprattutto quando si tratta di rituali d’amore, ma quando si è certi che la persona che vogliamo legare a noi è veramente quella che fa per noi, quando non si agisce per capriccio, per vendetta o per dispetto, un legamento d’amore rappresenta un’arma potente per fare tornare un ex.

Un legamento d’amore sortisce quasi sempre l’effetto desiderato: può essere usato nei casi in cui la rottura nella coppia è stata causata da un calo di passione, oppure quando l’ex si è allontanato perché convinto di non provare più sentimenti, o, ancora, quando le liti nella coppia erano frequenti e talmente nocive tanto da portare alla separazione. Ma il legamento d’amore può rivelarsi utile anche quando la rottura è avvenuta per intromissione di una terza persona. Ovviamente dopo il risultato occorre adottare dei comportamenti tali da mantenere vivo il rapporto: una volta che la fiamma si è riaccesa occorre mantenere vivo il fuoco. Quindi se la magia ci aiuta a fare tornare l’ex, starà poi a noi mantenere il rapporto.

Fare tornare l’ex allontanandosi per un po’

Ci sono casi in cui i rapporti in una storia d’amore sono sbilanciati. Uno dei due partner dà per scontato l’altro, e spesso si tratta proprio del partner che lascia. Talvolta la rottura del rapporto viene fatta con estrema superficialità quasi con la convinzione che, tanto, nel momento in cui si cambierà idea, si avrà l’altra persona sempre disponibile. Altre volte uno dei due partner non è consapevole dei suoi sentimenti, non capisce quanto ami l’altra persona.

In questi casi si può tentare di fare tornare l’ex sparendo dalla circolazione. Un viaggio, un’assenza prolungata possono rappresentare uno spunto di riflessione per fare comprendere cose delle quali prima non si aveva consapevolezza. Compreso l’amore. Talvolta si può fare tornare un ex proprio facendogli capire quanto gli manchiamo, quando la nostra assenza può essergli difficile. E questo può avvenire proprio allontanandosi, smettendo di cercare l’ex, sparendo dalla sua vita. Sono tantissimi i casi di ex tornati sui loro passi proprio perché si sono resi conto di avere perso qualcuno di importante. E se ne sono resi conto solo nel momento in cui questo qualcuno non era più li per loro come lo è sempre stato.

Fare tornare l’ex con una svolta

Spesso la fine del rapporto è dovuto a motivi molto banali: la routine ha “annoiato” e offuscato i sentimenti. Non sempre i componenti di una coppia sono sulla stessa lunghezza d’onda e se per uno il rapporto può essere facilmente ravvivato con un viaggio, per l’altro un periodo di noia rappresenta invece la fine della storia d’amore. In tutti, o quasi, i rapporti d’amore occorre una crescita ed una svolta, se non avviene il rapporto si ferma. E allora uno dei partner decide di interrompere la storia d’amore. Il ritorno di un ex in questi casi può essere provocato da un rinnovo, da una svolta.

Ma come rinnovare una storia d’amore ormai conclusa? Beh certo sarebbe sempre opportuno intervenire prima della rottura, ossia agire affinché non ci si lasci. Ma si può comunque tentare di “riportare in vita” una storia d’amore finita riaccendendo l’entusiasmo nell’ex. Per farlo occorrono dei presupposti: è necessario che ci sia un rapporto con l’ex, che ci sia dialogo, che ci sia la voglia di rimettersi in gioco e anche volontà di arrivare a dei compromessi. Il vostro ex forse desiderava un trasferimento? Una convivenza? Un figlio? Talvolta i suoi desideri non erano espressi, erano taciti, a volte addirittura la persona non è consapevole di averli. Ecco, se siete disponibili a venire incontro alle sue esigenze potete fare tornare l’ex attuando quella svolta necessaria alla crescita del rapporto.

Fare tornare l’ex con la pazienza

Si può fare tornare l’ex aspettando il momento giusto per riconquistarlo. Sembra un detto antico ma la frase “se son rose fioriranno” è valida sempre. Ovviamente i roseti vanno annaffiati e talvolta anche un po’ di concime non guasta. Ma tutto con il rispetto dei tempi della natura, che valgono anche per i rapporti umani. Quando si soffre per amore il valore del tempo cambia: ogni giorno senza la persona che amiamo ci sembra un’infinità, questo accade per ogni tipo di sofferenza. Ma cercare di anticipare i tempi è sbagliato. Tentare di fare tornare un ex nel momento in cui i tempi non sono ancora “maturi” potrebbe essere controproducente. I motivi per i quali si è arrivati alla rottura vanno elaborati e metabolizzati e, affinché questo avvenga in maniera corretta, è necessario rispettare i tempi.

E’ inutile tentare di riconquistare l’ex immediatamente dopo la rottura: i sentimenti prevalenti sono ancora la rabbia, la delusione. E’ meglio aspettare che si affievoliscono i sentimenti negativi e che riaffiorino quelli positivi. Aspettare il momento giusto è un segno di grande maturità, ed è utile anche per chi sta soffrendo perché consente di capire gli aspetti sui quali intervenire per fare in modo che non si ripetano gli errori che hanno portato alla rottura. Quando i tempi sono quelli giusti, si può tentare di fare tornare l’ex riconquistandolo e facendolo reinnamorare di quei nostri aspetti che lo avevano già conquistato.

Concludendo, si può fare tornare l’ex ma prima di farlo occorre essere consapevoli che nulla avviene per caso, nemmeno la fine di un rapporto. E’ bene considerare che spesso mentre stiamo soffrendo per una storia d’amore finita c’è un’altra storia ancora più bella da vivere che ci aspetta dietro l’angolo. Ed è bene capire che non sempre quello che vogliamo è quello che veramente fa al caso nostro. Prima di agire guardiamo dentro noi stessi, prendiamoci del tempo per capire quello che realmente desideriamo. Poi, dopo potremo agire sempre con la consapevolezza che “se son rose fioriranno”, se non le sono, aggiungo io, ci sarà un’altra fioritura ad attenderci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *