Il settore della robotica di consumo continua a crescere: le stime secondo shoppingconsultants.it

Il settore della robotica di consumo sta crescendo velocemente. La sua presenza sul mercato è aumentata in modo significativo in questi anni e le previsioni per il futuro sono molto positive secondo la consulenza Juniper Research che ha recentemente pubblicato uno studio molto dettagliato sul settore chiamato “Robotica di consumo: analisi settoriale, innovatori leader e opportunità emergenti”.

Si stima che la robotica di consumo abbia un futuro molto promettente. Si stima che la crescita annuale del settore sarà del 250% per raggiungere un fatturato di 23.000 milioni di dollari.

Oggi il mercato della robotica di consumo può essere suddiviso in tre segmenti principali: aiuto domestico, istruzione e giocattoli. Possiamo anche considerare il settore sanitario, sebbene i suoi costi elevati stiano riducendo il tasso di adozione.

Il settore degli aspirapolvere robot è il più avvantaggiato


I robot che aiutano nelle faccende domestiche rappresentano la stragrande maggioranza del fatturato. Si stima che nel 2022 saranno il 73% del fatturato. All’interno di questo gruppo troviamo i vari robot che ci aiutano nelle faccende domestiche, come i robot aspirapolvere. È il tipo di robot più popolare in questo segmento in tutto il mondo.

Nel 2016, il fatturato dei robot del vuoto in tutto il mondo è stato di $ 3.360 milioni. Si prevede che questa cifra raddoppierà entro il 2022, poiché secondo le previsioni il fatturato sarà quindi di circa 7.004 milioni di dollari. Un esempio della crescita esplosiva che sta vivendo questo segmento. Inoltre, crescerà in tutte le regioni del mondo con l’Europa come continente in cui ottengono una maggiore quota di mercato.

Secondo il sito web shoppingconsultants.it, uno dei motivi principali di questo aumento del fatturato è il calo dei prezzi. I robot del vuoto sono sempre più accessibili ai consumatori e i progressi della tecnologia che usano li rendono molto più efficienti nel loro compito. Ecco perché stanno diventando un’opzione molto popolare per i consumatori di tutto il mondo. La fascia di prezzo di questi prodotti parte da 150 euro per aspirapolvere economici ma può superare i 1.000 euro nel caso di modelli più avanzati dotati di sensori multipli, connettività WiFi e applicazioni per gestirli dal nostro smartphone.

Marche di aspirapolvere come Dyson, iRobot, Samsung o Rowenta sono tra le più popolari oggi. Se ci concentriamo sul mercato italiano, iRobot Roomba è preferito per la sua vasta gamma di funzionalità e rapporto qualità-prezzo.

Robotica per l’educazione

Il secondo segmento è quello della robotica per l’educazione. È un segmento in forte espansione, in grado di vedere quante scuole introducono robot che aiutano in alcune attività. Si prevede che questo segmento crescerà ad un tasso del 40% ogni anno. Marche come Anki, LEGO o Wonder Workshop sono leader di questo settore. Tutte offrono vari prodotti, con particolare attenzione ai prodotti focalizzati sulla programmazione.

Molto legato a questo segmento è quello dei giocattoli poiché la programmazione avrà anche molta presenza in questi prodotti per bambini, cosa che è dovuta all’aumento della presenza dell’intelligenza artificiale. È un modo in cui i piccoli nella casa dovrebbero essere curiosi e interessati alla scienza e alla tecnologia, qualcosa che influenza direttamente anche il futuro della loro carriera professionale.

Robotica e salute

Mentre questi segmenti aumenteranno, guidando il settore della robotica di consumo a livello globale, la robotica legata alla salute non ha lo stesso destino. È un segmento che ha avuto una grande importanza in questi anni, ma sembra che non avanzerà allo stesso ritmo nei prossimi anni a causa degli alti costi di investimento nel tempo e nello sviluppo di dispositivi medici.

Sebbene crescerà a un ritmo più lento, con aumenti annui del 24% fino al 2022. È un dato positivo, sebbene molto più basso di quelli degli altri settori. Il fatturato stimato sarà di 422 milioni di dollari. I principali ostacoli che deve affrontare sono oltre i costi elevati, la funzionalità limitata di alcuni robot. Perché molti di loro possono fare solo un compito molto specifico.

Questo studio chiarisce che il settore della robotica di consumo continuerà a guadagnare presenza sul mercato. Ciò significa che ogni anno saranno necessari anche lavoratori IT più specializzati, cosa che può essere un grande impulso per le economie di ciascun paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *