Juve, Pogba chiuderebbe ad un altro colpo?

La Juventus in caso di acquisto di Paul Pogba, dovrebbe far fronte ad un esborso di denaro ingente. Si parla di una cifra di circa 100 milioni di euro, solo per il cartellino. Ad esso andrebbero poi sommati quelli relativi ad un ingaggio di circa 15 milioni netti a stagione. Per ciò che concerne il costo del cartellino, ci potrebbe essere l’inserimento di una contropartita tecnica gradita allo United, che allevierebbe il prezzo del cartellino in termini di denaro cash da versare nelle casse dei Red Devils. La contropartita tecnica potrebbe essere Rabiot, che con un ingaggio in uscita di 7 milioni, consentirebbe di affrontare l’ingaggio di Paul con meno affanno economico. Ovviamente in arrivo così importante, frenerebbe in altro eventuale grande colpo, spostando il mirino verso un buon parametro zero, o su in giovane di belle speranze.

Chi potrebbe non arrivare a Vinovo

Come detto un acquisto pesante come quello del francese, bloccherebbe probabilmente altri acquisti onerosi, un po’ come successe con quello di CR7. Avere però un top player in difesa come De Ligt, un centrocampista come Pogba e davanti sua maestà Cristiano Ronaldo, fugherebbe con tutta probabilità ogni altro genere di dubbio. Gli acquisti del spesso citato Sandro Tonali, diverrebbe secondario, cosi come quello di Gaetano Castrovilli. Nomi che orbitano intorno al mondo bianconero da diverso tempo, ma che potrebbero svanire in un battito d’ali.

Cosa si cerca a Torino

Parliamo chiaramente di due ottimi giocatori, con una prospettiva di crescita professionale importante. A Torino però stanno cercando soprattutto calciatori già pronti, in grado di affrontare da subito competizioni importanti come la Champions League. Paul è uno di quei nomi in grado di elevare il livello qualitativo della metà campo, e di comporre insieme ai vari Ramsey, Betancurt, Khedira, Matuidi e probabilmente un altro profilo, un reparto di tutto rispetto. Alzi la mano però chi non vorrebbe Paul Pogba a Torino. Difficile trovarne una.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *